5 motivi per cui è arrivato il momento di cambiare gli apparecchi acustici

di | 12 Agosto 2021

 

cambiare gli apparecchi acustici

Gli apparecchi acustici non hanno una data di scadenza. Potrebbero durare anche fino a 10 anni (se trattati come dei gioielli preziosi e di valore). Ma se così non fosse, qui di seguito ti spigherò come capire quando è arrivato il momento di cambiare gli apparecchi acustici.

Come ogni oggetto tecnologico, almeno una volta ogni due anni i produttori immettono sul mercato nuovi modelli con innovazioni per farti sentire sempre meglio. Ora, con questo non vuol dire che devi cambiarli ogni due anni. Anzi. Non credo vadano sostituiti così spesso come i fanatici degli smartphone Apple, che ogni anno acquistano l’ultimo modello di iPhone (uno all’anno, ma serve?). 

Ognuno a questo mondo però è libero di spendere i propri soldi come crede, ma forse sarebbe meglio farlo in modo un po’ più ponderato. Per questo motivo è necessario capire quando è più corretto o meno rottamare il tuo vecchio apparecchio acustico. 


1# La tua perdita di udito è peggiorata 

Come la tua vista e la prescrizione dei tuoi occhiali cambia nel tempo, così cambia anche la tua perdita di udito. Ti sei reso conto che gli apparecchi hanno raggiunto il loro potenziale per farti sentire il più possibile. Questo può succedere per chi soffre di una perdita di udito grave e profonda, che necessita di apparecchi più potenti per garantirsi una qualità di comunicazione soddisfacente. Meglio non accontentarsi di un udito mediocre, quando ci sono le possibilità di sentire quel 2-3% in più.


2# Hai avuto un altro problema di salute 

Un cambiamento nella tua salute fisica può anche influenzare la scelta di un nuovo apparecchio. In questo caso mi riferisco in particolar modo all’artrite. Magari hai un apparecchio a batterie e non riesci più a cambiarle con facilità. Un apparecchio con batteria ricaricabile è più indicato per questo tipo di problema e può aiutarti a sentire senza pensieri e stress. 


3# I tuoi apparecchi acustici hanno più di 5 anni 

Lo so, ho detto che possono durarti fino a 10 anni. Ma realisticamente gli apparecchi acustici se li indossi regolarmente dalla mattina fino alla sera, 365 giorni l’anno, è molto probabile che si deteriorino prima. Per questo è importante prendersene cura, provvedendo a pulirli regolarmente, dato che sono esposti a cerume e umidità costante. Un’altra considerazione riguarda l’anno in cui hai acquistato gli apparecchi. Il 2014 sembra millenni fa in termini di tecnologia. In solo 7 anni il mondo è cambiato radicalmente. Gli apparecchi sono sempre più piccoli e sofisticati, con avanzamenti tecnologici per: 

  • individuare e minimizzare i suoni di sottofondo e il vento
  • individuare e amplificare la voce della persona con la quale stai parlando 
  • essere regolati attraverso l’app del tuo smartphone 
  • connettersi tramite Bluetooth con il tuo smartphone 


4# Hai cambiato il tuo stile di vita 

Magari la tua situazione lavorativa è cambiata, magari hai qualche nuova passione per il giardinaggio o per le scampagnate in montagna e vorresti degli apparecchi più performanti in determinate situazioni. Come ad esempio una riunione di lavoro su Zoom o Skype, o la partita di carte al bar, o ancora sfrecciare con la bici da corsa per una strada trafficata. Fino al sentire il campanello che suona mentre sei in giardino a sistemare e bagnare l’orto. Le recenti innovazioni tecnologiche, in particolare l’intelligenza artificiale, permette di affrontare le situazioni più insidiose per l’ascolto: sentire e capire in mezzo al rumore come non era possibile fare con apparecchi di più di 3-4 anni fa. 


5# Migliorare l’esperienza d’ascolto e di comprensione dei discorsi 

Se porti gli apparecchi da molto tempo, negli anni avrai iniziato a sviluppare una certa sensibilità e consapevolezza in questo settore. Ma anche le tue aspettative ed esigenze sono cambiate dalla prima volta che hai indossato gli apparecchi. Ora hai bisogno di una programmazione particolare per ascoltare la musica che ti piace come vuoi tu, o guardare il tuo programma preferito connettendoti direttamente alla TV 

 

Spero che questi 5 consigli su come capire quando è arrivato il momento di cambiare gli apparecchi acustici, ti siano stati d’aiuto ed utili. Così da capire se è arrivato o meno il momento di rottamare i tuoi vecchi apparecchi. Prima di pensare di prendere una decisione, ti consiglio di parlarne con il tuo audioprotesista di fiducia, per valutare la miglior soluzione per il tuo udito. 

Prenota una visita dell’udito senza impegno cliccando qui.

A presto!

Dott. Audioprotesista Francesco Pontoni

Responsabile R&S Clarivox – Il primo metodo in Italia che sintonizza il tuo udito con i giusti apparecchi acustici

P.S. Se non sai qual è il prezzo degli apparecchi acustici ti consiglio di scaricare la nostra GUIDA AL PREZZO

P.P.S. Iscriviti al nostro gruppo Facebook NON SEI SORDO! Gli apparecchi acustici non bastano – è qui che potrai pubblicare le tue domande ed esperienze a cui risponderò personalmente

Seguici su Facebook | YouTube | Instagram

Ascolta il Podcast

Scarica la nostra APP per iPhone | Android

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.