Come usare le cuffie per la TV per danneggiare il tuo udito

di | 15 Maggio 2015

Le cuffie per la tv sono diverse dalle cuffie
per ascoltare musica?

Partiamo da un presupposto:

il 10% dei giovani al giorno d’oggi che ascolta musica con le cuffie (e la maggior parte usa un volume superiore a quello di sicurezza) avrà certamente un trauma acustico che gli porterà un ipoacusia permanente.

PERMANENTE.

Un mio paziente l’altro giorno mi ha detto:

“Ti credo che si rovinano l’udito eh.. i miei nipoti ascoltano musicaccia,un frastuono (per non dire altro), il più grande ascolta gruppi con chitarre elettriche e gente che urla invece di cantare e la piccola ancora peggio con quella musica  da discoteca ..mica la musica che ascoltavamo noi…”

NO! In realtà  puoi ascoltare anche Beethoven. Il problema è che la tecnologia arriva a sprigionare in quelle cuffiette anche 120db.

cuffie per la tvQuando ti dico 120db (deciBel) prendo paura, è il rumore di un motore di un Boing 747!!!.

“Eh ma allora basta tenerla a 100db…”

NO!

Sono un grande appassionato di fisica per cui permettimi di spiegarti cosa sono questi deciBel di cui senti tanto parlare.

Semplicemente è l’unità di misura della pressione sonora, come il metro misura la lunghezza, il kilo il peso, il deciBel misura quanta forza esercita un suono su una superficie.

Ti faccio qualche esempio per farti capire che forza esercitano i suoni..

  • da 0 a 30db abbiamo suoni di bassissima intensità, le foglie che cadono a terra per esempio
  • dai 45 ai 65db abbiamo la voce di conversazione normale
  • 80db abbiamo una persona che urla
  • a 100db abbiamo una discoteca

Il tuo orecchio come qualsiasi parte del tuo corpo ha bisogno di riposo, il giusto riposo, altrimenti puoi iniziare a sentire il famoso fischio (tinnitus o acufene)…e con l’andare del tempo puoi avere un trauma acustico.

Ti è mai capitato di andare in un posto rumoroso,di starci un po e di sentire quando esci nel silenzio un fischio? Significa che il tuo orecchio era in forte sofferenza…

Cerco di darti un’idea un pò più diretta..

..a 80db tu hai un trauma acustico permanente dopo 8h ininterrotte di esposizione.

Ma attento a questo che sto per dirti ora che è molto importante:

Da qui ogni 3db devi dimezzare il tempo che hai prima di avere un trauma. Questo significa che:

  • a 83 db hai 4h
  • a 86 db hai 2h
  • a 89 db hai 1h
  • a 92 db hai 30’
  • a 95 db hai 15’

e così via…

Torniamo un attimo al pensiero del ragazzo con le cuffie…una ricerca piuttosto recente ha riportato che più del 10%  delle persone apprezza la musica a volume alto, anche a 100db(!!)…e adesso fatti i tuoi conti riguardando quei numeri…

Chiuso il discorso delle cuffie per ascoltare musica passiamo alle cuffie per la TV.

A chi servono le cuffie per la TV?

Il 99% delle volte a chi ha problemi di udito.

Mi sarà capitato mille volte di vedere il paziente di 50 o 60 anni che viene nel centro e mi dice…”guarda io ci sento benissimo, è solo che non voglio disturbare mia moglie ,potresti darmi un paio di cuffie per la TV?”..allora gli faccio dei test per l’udito e gli indico  una soluzione adatta alle sue esigenze..

Ma nella stragrande maggioranza dei casi , capita che prendi in autonomia le cuffie per la TV in un centro commerciale o su internet e molto probabilmente lo fai perché hai questi problemi reali:

  1. senti la tv ma non capisci le parole
  2. non capendo le parole aumenti di molto il volume della TV dando fastidio in casa
  3. inizi a capire che c’è un problema di udito, associ gli apparecchi acustici all’essere vecchi per cui un po’  nascondi il problema e un po’ cerchi di prendere tempo utilizzando le cuffie ma tenendoti la paura di perdere l’autonomia (e se un domani mi peggiora e farò difficoltà a capire le parole?)

Da qui, cosa nasce quasi sempre dopo l’acquisto delle cuffie per la TV (senza consulto specialistico)?

  • sei entusiasta di come senti e non ti stacchi più dalla tv
  • essendo collegato all’uscita delle cuffie, quasi sempre l’audio è escluso per le altre persone (la moglie in primis) e quindi inizi a isolarti fisicamente, e per di più con le cuffie non hai la possibilità di dialogare con qualcun altro per commentare quello che guardi
  • il problema dell’udito non migliora, non rimane stabile ma anzi…molto spesso peggiora…ma finchè capisci la tv non ne dai troppa importanza…

In questo post volevo proprio soffermarmi sul punto 3. Ricordati una cosa:

Le perdite di udito nel 99,9% delle volte non sono identiche su ogni frequenza.

Cosa significa? prendiamo tutti i suoni che esistono al mondo, ognuno di questi può essere scomposto per frequenza e intensità.

Quando eseguo il test audiometrico tonale, analizzo (normalmente) fino a 11 frequenze, cioè 11 macro gruppi di suoni. Ecco, quello che ti sto dicendo è che nel 99,9% dei casi di ipoacusici nessuno sente queste 11 frequenze alla stessa intensità.

Molto spesso si sentono di meno le frequenze acute, fondamentali per capire bene la televisione.

Allora, ipotizziamo che Mario senta bene 5 di queste 11 frequenze e ad esempio le frequenze acute (4kHz-8KHz) arrivino ad una perdita di 80 db (vuol dire che questi suoni li sente 80db in meno)…cosa fa Mario in questo caso?

Aumenta il volume e lo mette al massimo. In questo momento Mario riesce a sentire queste frequenze così importanti per capire la tv ma amplifica troppo quei suoni che sente bene….e torniamo all’inizio del post! Esponiamo le nostre care cellule a intensità troppo elevate per troppo tempo!

“Eh ma la situazione di Mario mi sembra assurda, di sicuro per me è differente”.

Decisamente no, quella di Mario è una delle situazioni più comuni.

Una situazione leggermente diversa potrebbe essere quella di Giovanni, che oltre ad avere la perdita di udito di Mario mostra una differenza tra l’orecchio destro ed il sinistro!!

La situazione si complica ancora di più. Noi siamo abituati ad aumentare il volume finchè entrambe le orecchie riescono a capire bene tutte le parole. Quindi oltre a danneggiare determinate cellule , danneggiamo ulteriormente uno specifico orecchio.

Si, ci sono anche cuffie per la TV che danno la possibilità di lavorare su intensità diverse tra orecchio destro e sinistro…ma non ho mai visto nessuno utilizzare queste funzionalità nel modo corretto.

Stai iniziando a capire il pericolo che corri utilizzando le cuffie per la TV (se hai problemi di udito)?

Molto facilmente arrivi a intensità di 100db.

Cosa fare allora?

Bè se reputi di aver bisogno delle cuffie per la TV per capire cosa dicono durante le trasmissioni, innanzitutto vai da un professionista, che sia un otorino o un’audioprotesista di fiducia e che ti possa dare la possibilità di capire se andrai ad arrecare danni o meno al tuo udito…

  • Cerca di capire con lui se hai una perdita di udito uguale su ogni suono o meno.
  • Se ci sono differenze importanti tra l’orecchio destro e sinistro.
  • Cerca di capire quanto tempo al giorno puoi utilizzare le cuffie ad un determinato volume senza arrecare danno.

Se la perdita di udito dovesse essere leggerissima, potresti risolvere il tuo problema molto facilmente, andando a regolare direttamente l’audio della tv, eliminando il problema sul nascere!

Mi spiego..vai sul Menù della tua TV…vai sulla sezione audio…e aumenti leggermente gli acuti.

Ecco, non è la soluzione che preferisco, ma sempre meglio di isolarsi per anni.

Poniamo invece il caso che tu non abbia un leggero calo dell’udito….ecco, NON puoi fare finta di niente. Ripeto, vai da un professionista e cerca di capire bene la tua situazione.

E’ da un bel pò di anni che esistono degli apparecchi acustici wireless capaci di collegarsi direttamente alla televisione.

Non ho intenzione di soffermarmi troppo su questa cosa, lo farò in un altro momento. Però puoi sentire e capire la televisione, senza isolarti dagli altri e soprattutto…avendo il volume giusto frequenza per frequenza e orecchio per orecchio…e pensa un pò…senza superare quell’intensità che non farebbe altre che peggiorare la tua situazione.

Non sottovalutare questa cosa della tv…è il primo campanello di allarme, te lo dico per esperienza…e affrontalo nel modo giusto.

Ciao

Francesco Pontoni

P.S. Se non sai qual è il prezzo degli apparecchi acustici ti consiglio di scaricare la nostra GUIDA AL PREZZO

P.P.S. Iscriviti al nostro gruppo Facebook NON SEI SORDO! Gli apparecchi acustici non bastano – è qui che potrai pubblicare le tue domande ed esperienze a cui risponderò personalmente

Seguici su Facebook | YouTube | Instagram

Ascolta il Podcast

Scarica la nostra APP per iPhone | Android

Leggi il libro NON SEI SORDO!

4 pensieri su “Come usare le cuffie per la TV per danneggiare il tuo udito

  1. Pingback: "Non sento la TV" è il primo sintomo di un calo dell'udito

  2. Pingback: Se non capisci le parole devi fare subito il test dell'udito multiambientale!

  3. filomena mazzella di bosco

    Salve x me gli apparecchi acustici sono solo una presa x i fondelli
    Servono a ben poco ,riescono solo ad amplificare molto il suono mentre le parole si sentono lontane anni luce
    E’ ancora piu frustrante avere l apparecchio e non sentire bene
    Ho un apparecchio amplifon uno dei migliori secondo il loro parere ma non serve a un c……..

    Rispondi
    1. Francesco Pontoni

      Buongiorno sig.ra Filomena,

      mi dispiace che si sia trovata male con la sua soluzione, immagino ne abbia già parlato con il suo tecnico audioprotesista.

      Mi dica una cosa, secondo la sua opinione:
      -sono tutti gli apparecchi acustici che non funzionano?
      -è l’audioprotesista che l’ha seguita che non è stato all’altezza?

      Io non posso ovviamente convincerla che gli apparecchi sono validi e la differenza la fa l’audioprotesista, anche perché alla fine va vista la situazione del singolo. Ci sono tante variabili da tener in considerazione come:
      -il quadro audiologico
      -le capacità cognitive
      -l’anatomia del CUE
      -le esigenze acustiche
      -le abitudini acustiche
      -e così via…

      Da questo suo “sfogo” non ho modo di aiutarla più di tanto purtroppo. Se c’è qualcosa che posso fare non esiti

      Saluti, dott. Pontoni

      Responsabile R&S Clarivox – Il primo metodo in Italia che sintonizza il tuo udito con i giusti apparecchi acustici

      P.S. Se non sai qual è il prezzo degli apparecchi acustici ti consiglio di scaricare la nostra GUIDA AL PREZZO

      P.P.S. Iscriviti al nostro gruppo Facebook NON SEI SORDO! Gli apparecchi acustici non bastano – è qui che potrai pubblicare le tue domande ed esperienze a cui risponderò personalmente

      Seguici su Facebook | YouTube | Instagram 

      Ascolta il Podcast

      Scarica la nostra APP per iPhone | Android 

      Leggi il libro NON SEI SORDO! 

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.