Intervista al campione del mondo – ing. Alessandro Alberti

di | 17 Ottobre 2019

Alessandro Alberti – un campione del mondo della vela

dott.ssa Martina Ambrosi

dott.ssa Ambrosi

Non capita molto spesso di avere la possibilità di intervistare qualcuno che ha raggiunto il gradino più alto del podio nell’ambito della sua disciplina sportiva. Questa fortuna ce l’ha avuta la mia collega, la dott.ssa Ambrosi.

Io sono da sempre appassionato di sport e so cosa voglia dire raggiungere simili risultati.

In qualsiasi categoria di qualsiasi sport in qualsiasi livello per arrivare così in alto devi avere un mix di talento, impegno e dedizione.

Queste caratteristiche fanno la differenza anche quando si affrontano problemi che possono presentarsi nella vita. La collega ha avuto il piacere di conoscere l’ing. Alessandro Alberti nell’ambito della sua pratica professionale, ovvero da audioprotesista.

Durante l’intervista, oltre che a raccontarci un po’ di dettagli del mondo della vela, ci parla anche di come da velista abbia dovuto fronteggiare e gestire il suo problema d’udito.

Erroneamente si pensa a chi ha un problema d’udito come a una persona anziana, ma è solo uno stereotipo

Alessandro Alberti ci racconta infatti che fin da piccolo ha sofferto di un calo d’udito. All’inizio la cosa era gestibile perché riusciva a compensare con un orecchio. Poi nel tempo come spesso accade le cose cambiano ed iniziano i problemi.

Oltre che a raccontare bene che cosa si provi e come ci si senta a vivere la vita di ogni giorno con un calo d’udito ci racconta anche della vita sportiva. Di come gli altri membri dell’equipaggio fossero d’accordo con lui per supportarlo ma anche di quanto abbia rischiato andando per la strada in bici e sentendo le auto arrivare all’ultimo momento.

Sono aspetti che sottovalutiamo normalmente ma che una persona attenta e analitica come lui ha invece notato e tenuto sotto controllo.

La cosa incredibile è che anche lui da quando ha avvertito i primi sintomi ha fatto passare diversi anni prima di agire. Questo è assolutamente comune in Italia, infatti le statistiche confermano ancora che le persone prima di decidersi a prendersi cura del proprio udito attendono la goccia che fa traboccare il vaso.

Se pensiamo che ora Alessandro Alberti assieme al suo equipaggio si è laureato campione del mondo di vela e ci racconta che invece poco tempo fa stava pensando di abbandonare il mondo delle regate… ci rendiamo davvero conto di quanto sia prezioso sentire bene.

L’ing. Alberti ha risolto i suoi problemi di udito con la nostra soluzione Clarivox grazie ai giusti apparecchi acustici. Se vuoi sapere qual è il miglior apparecchio acustico ti consiglio di leggere questo articolo –> link.

Ancora un grande ringraziamento per il suo coraggio a raccontare la sua storia sperando che possa essere d’aiuto per tutti i giovani sportivi, al di là dei problemi d’udito. Il messaggio chiaro e forte è di non arrendersi…

… c’è sempre un’alternativa migliore.

A presto, dott. Pontoni

Ps. Lasciami un commento, fammi sapere qual è la tua storia e come l’hai risolta!

PPs. Se vuoi sapere qual è il miglior apparecchio acustico leggi questo articolo –> link

P.S. Se non sai qual è il prezzo degli apparecchi acustici ti consiglio di scaricare la nostra GUIDA AL PREZZO

P.P.S. Iscriviti al nostro gruppo Facebook NON SEI SORDO! Gli apparecchi acustici non bastano – è qui che potrai pubblicare le tue domande ed esperienze a cui risponderò personalmente

Seguici su Facebook | YouTube | Instagram

Ascolta il Podcast

Scarica la nostra APP per iPhone | Android

Leggi il libro NON SEI SORDO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.