Natale e problemi di udito: 5 consigli per godersi a pieno le feste

di | 2 Dicembre 2021

Natale e problemi di udito

Se ci senti bene, ti svelo un segreto: convivere con un problema di udito è stressante, soprattutto quando ti trovi in ambienti rumorosi ed affollati, dove si fa tanta fatica a capire i discorsi.

Lo so, non è un’informazione top secret, ma l’udito è uno dei sensi che diamo più per scontato. Quante volte ti è capitato di non capire una battuta (perché non hai sentito bene alcune parole) e vedere tutti i tuoi famigliari ridere di gusto? Magari ti sarà capitato di dire:

“Ditelo anche a me adesso così rido anch’io”.

Ma se tanta pena e frustrazione potesse essere evitata con il giusto approccio? Ecco perché ho preparato 5 consigli per goderti a pieno le cene e i pranzi del periodo natalizio anche se hai un problema di udito (nei limiti che questa perdita uditiva ha sul tuo livello di comprensione delle conversazioni).

Innanzitutto, se già porti gli apparecchi acustici, ti consiglio di indossarli durante le festività. Se hai bisogno di una programmazione ad hoc consulta il tuo audioprotesista. E se il modello dei tuoi apparecchi è uno di ultima generazione, sarà in grado di farti passare il natale in tranquillità grazie all’integrazione dell’intelligenza artificiale che facilita la comprensione delle parole in mezzo al rumore. Infatti questi apparecchi si adattano all’ambiente, filtrando il rumore per farti capire più parole nel modo più nitido e naturale possibile. Quindi non lasciare i tuoi apparecchi nella scatola, o nel comodino, ma indossali per passare un Natale tranquillo e sereno con i tuoi cari.

Se invece non hai ancora fatto il grande passo e stai ancora battagliando con il tuo problema di udito (che in tutta sincerità, ne vale la pena?) ci sono alcuni accorgimenti che puoi adottare. Così da compensare la perdita e passare bene le festività nonostante i limiti del tuo udito.

Natale e problemi di udito: cerca un posto tranquillo dove sederti

Evita di stare vicino alla cucina o in mezzo agli schiamazzi (più facile a dirsi che a farsi, lo so, ma perlomeno se non vuoi mettere gli apparecchi, questo può essere uno stratagemma accettabile) così da poter partecipare alle conversazioni. Non tutte le case sono uguali, e magari la tua famiglia preferisce festeggiare al ristorante. Trova quindi un compromesso e supporto dai tuoi famigliari perché ti facciano sedere in un posto tranquillo e preferibilmente con alla schiena una parete, così da non avere suoni alle spalle.

Natale e problemi di udito: trova una persona fidata e paziente

Consiglio di evitare di “tirare” le orecchie per provare a conversare con la persona che sta seduta di fronte o dall’altro lato del tavolo. Dovrebbe essere una cosa normale e facile, ma se soffri di un problema di udito diventa un’impresa titanica. Ecco perché non serve che ti complichi troppo la vita. Siediti accanto ad una persona fidata che possa farti da interprete e includerti nella conversazione. Non è il massimo, ma è una strategia usata da molte persone che non hanno ancora risolto il proprio problema di udito.

Natale e problemi di udito: niente musica o Tv a volume alto in sottofondo

I rumori di sottofondo sono i peggiori nemici di chi ha problemi di udito. Più rumore c’è, più avrai difficoltà a conversare con le persone, chiedendo di ripetere in continuazione. Ecco perché consiglio di tenere il volume della musica o della tv a livelli minimi. Così da non creare problemi di comunicazione. Bastano i rumori di sottofondo delle stoviglie e dei bicchieri che si scontrano per brindare al Natale.

Natale e problemi di udito: fai delle pause

“Tirare” le orecchie è stancante e frustrante. Per non finire senza forze e con uno stato d’animo irritabile, fai delle pause di tanto in tanto. Fai una camminata all’aperto o distenditi in una stanza più tranquilla. Questo permetterà alle tue orecchie e al tuo cervello di riposare per un po’ e riprendere le energie per continuare a conversare con i tuoi cari.

Natale e problemi di udito: e a Capodanno

I fuochi d’artificio sono stupendi, ma le frequenze del rumore che producono sono più o meno simili a quelle di uno sparo. Quindi non fanno bene al nostro udito per quanto sia bello guardarli esplodere in cielo. Per questo motivo consiglio di guardarli a debita distanza e se ne hai la possibilità, indossa un paio di tappi per le orecchie.

Mi permetto inoltre di dare un ultimo consiglio ma questa volta ai famigliari: abbiate pazienza e supportate la persona a voi cara che purtroppo ha un problema di udito. La cosa peggiore è farla sentire in colpa per il suo problema. Cercate di entrare in empatia, di capire cosa sta provando il vostro famigliare. Così da passare insieme delle festività in tranquillità e serenità. 

Buon Natale e felice Anno Nuovo.

A presto!

Dott. Audioprotesista Francesco Pontoni

Responsabile R&S Clarivox – Il primo metodo in Italia che sintonizza il tuo udito con i giusti apparecchi acustici

P.S. Se non sai qual è il prezzo degli apparecchi acustici ti consiglio di scaricare la nostra GUIDA AL PREZZO

P.P.S. Iscriviti al nostro gruppo Facebook NON SEI SORDO! Gli apparecchi acustici non bastano – è qui che potrai pubblicare le tue domande ed esperienze a cui risponderò personalmente

Seguici su Facebook | YouTube | Instagram

Ascolta il Podcast

Scarica la nostra APP per iPhone | Android

Leggi il libro NON SEI SORDO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.